L’ammutinamento dell’Aspide

Il vento è in poppa, il morale dei marinai è alto e il capitano ha tracciato la rotta. Voltando le spalle al bottino più ricco che l’Aspide abbia mai avuto l’occasione di arraffare! Il capitano è certo che il galeone della tesoreria spagnola sarà presto raggiunto da una scorta troppo ben armata perché l’Aspide possa affrontarla e sopravvivere. I più sembrano concordare con il suo giudizio, ma la verità è che nessuno firma per imbarcarsi su una nave pirata per starsene alla larga dai rischi. Non quando ci sono di mezzo ricchezze mai viste prima. Così quella che è sempre stata una ciurma leale e unita si trova sull’orlo dell’ammutinamento.

Ne L’ammutinamento dell’Aspide i giocatori danno forma e sostanza a una ciurma pirata, stringendo legami durante un prologo che ne rappresenta i primi trionfi e fallimenti, per poi veder comparire le prime crepe tra loro. Il diritto di mugugno rischierà di trasformarsi in aperta sedizione, quando l’equipaggio dovrà decidere se rischiare la vita per il più grande bottino di sempre o se sopravvivere nella speranza di più facili saccheggi in futuro.

Autore:Joanna Piancastelli.
Ruoli:Da 6 a 14, senza specifiche di genere.
Tempo:3 ore.
Rigiocabilità:Media.

Alcune vicende si ripetono, ma non ci sono segreti. Gli elementi casuali e le scelte dei giocatori durante il prologo rendono i personaggi sempre diversi.

Leitmotiv:Pirateria, legami e contrasti, pugnalate alle spalle, rischi e ricompense.
Materiali:Discorso del Capitano
Schede dei personaggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.