Vecchi amici

«Negli anni Novanta eravamo una squadra. Davamo la caccia ai fantasmi e abbiamo restituito all’eterno riposo un bel po’ di anime. Come ogni squadra eravamo un miscuglio improbabile di difetti, contraddizioni e rivalità, ma funzionava. Almeno finché Sara non è morta in quella maledetta scuola infestata.
Eravamo finiti. Sciolti e sparpagliati dopo le indagini di rito. “Cause naturali”, gli inquirenti se la sono cavata così. Noi sapevamo, ma abbiamo tenuto la bocca chiusa: chi ci avrebbe mai creduto? E adesso eccoci qui: stessa scuola, stessa aula. Il passato ci ha riportati proprio qui. Insieme per un ultimo lavoro».

In Vecchi amici l’indagine nella scuola infestata trascinerà i giocatori in una serie di Possessioni. L’incubo ha inizio con un Rituale di apertura e, soltanto dopo che tutti i personaggi avranno subito almeno una Possessione, sarà infine possibile mettervi fine officiando il Rituale di chiusura.
I cacciatori di fantasmi avranno davvero la forza di lasciarsi il passato alle spalle? O finiranno invece per soccombere?

Autori:Ole Peder Giæver and Jason Morningstar
Ruoli:4 o 5, senza specifiche di genere.
Tempo:3 ore.
Rigiocabilità:

Alta.
I personaggi sono definiti da carte scelte in maniera casuale.
Lo stesso vale per la meccanica di gioco della Possessione.

Leitmotiv:Fantasmi, possessione, colpa, morte, amicizia, fiducia.
Materiali:Carte Ruolo nella squadra
Carte Trascorsi
Carte Problemi con i vivi
Carte Problemi con la morta
Carte Possessione
Carte Parola chiave
Carte Riscaldamento
Principi
Maschera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.