Sotto la Montagna

Il Re è morto e cinque Cavalieri ne onorano la pira. Intorno a loro le voci del Popolo sotto la Montagna, l’antico nemico annidato nel buio e responsabile della decadenza del Regno. Eppure a trafiggere il corpo del Sovrano non sono state zanne, né artigli, ma una lama. Uno tra i Cavalieri può davvero essersi macchiato di tradimento? O la loro lealtà brilla ancora come un barlume di speranza nelle tenebre sotto la Montagna?

Sotto la Montagna vuole ricreare atmosfere epiche e cavalleresche, senza mostri, incantesimi, o battaglie campali. Un fantasy eroico da camera, dove i racconti di un passato glorioso vengono distorti dal lutto, mentre si sforzano di ricreare la figura del Re: un personaggio non assegnato a un giocatore in particolare, ma tutt’altro che assente. A minacciare la fedeltà al modello cavalleresco si aggiungono i cupi sussurri del Popolo sotto la Montagna, ansioso di mettere i Cavalieri gli uni contro gli altri.

Autore: Oscar Biffi
Ruoli: 6 senza specifiche di genere.
Tempo: 2 ore.
Rigiocabilità:

Media.
I ricordi vengono costruiti a partire da spunti predeterminati. L’incidenza dei segreti è moderata. Il ruolo del Popolo sotto la Montagna offre un’esperienza di gioco molto diversa.

Leitmotiv: Fantasy eroico, ideale cavalleresco, cinque fasi dell’elaborazione del lutto, ricordi contrastanti, definizione collettiva di un personaggio, paranoia.
Materiali: Scheda del personaggio dello Scudiero
Scheda del personaggio dell’Ultimo Cavaliere
Scheda del personaggio del Palafreniere
Scheda del personaggio del Campione
Scheda del personaggio del Primo Cavaliere
Scheda del personaggio del Popolo sotto la Montagna
Maschera del Re

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.