Prima vennero

Berlino 1942. In un agghiacciante clima di sospetto e delazione, al culmine del delirio di potere, sangue e acciaio del Terzo Reich, le SS rastrellano i quartieri operai in cerca degli ultimi indesiderati dal regime, scampati finora all’infinita serie di deportazioni ed esecuzioni sommarie. In un palazzo della grigia periferia urbana, tre persone tremano al latrare dei cani, aizzati dai fischietti che dissezionano l’aria nell’inverno più gelido della storia dell’umanità. Sanno che devono nascondersi o per loro sarà la fine.

In Prima vennero i giocatori vestiranno i panni di tre indesiderati del Reich, districandosi tra il dolore e la paranoia che le persecuzioni del regime perpetrarono sulla pelle degli stessi cittadini tedeschi. Ripercorrendo le vicende storiche e le proprie storie personali, i protagonisti tenteranno di comprendere come siano potuti arrivare fino a questo punto. Quali sbagli e quali nefandezze hanno compiuto per salvarsi la vita finora? Sono stati anche loro parte del problema?

Autore: Andrea e Alessandro Giovannucci
Ruoli: 3, senza specifiche di genere.
Tempo: 1 ora.
Rigiocabilità:

Media.
Le schede dei personaggi sono composte da moduli con opzioni tra le quali scegliere. La traccia audio funzionale al gioco è presentata in due versioni.

Leitmotiv: Senso di colpa, egoismo, malinconia, indifferenza, opposizione e complicità al regime nazista.
Materiali: Scheda del personaggio di Anna / Aaron
Scheda del personaggio di Bathilde / 
Berthold
Scheda del personaggio di Christina / Camill
Inventario degli appartamenti
Traccia audio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.