Freeform 2013

FREEFORM 2013

Per la prima edizione di Freeform, dal 12 al 13 ottobre 2013, siamo stati ospiti dell’Hotel della Regione di Monza, in una due giorni d’interpretazione no stop. A fare da padroni di casa c’erano Susi, Oscar e Maria, con le porte aperte anche per i giochi di ruolo da tavolo. Più di mille parole, i nomi dei giochi e dei giocatori restano ad attestare il nostro divertimento… Ma a chi vogliamo darla a bere? I ricordi sono braci fredde, l’importante è esserci alla prossima occasione!

Sabato Mattina (10.00 – 13.00)

Giocatori: 5
Durata: Da 2 a 3 ore
Luogo: Sala Zeta
Fascia: Sabato mattina

Naufraghi

Autore e organizzatore: Oscar
Caratteristiche salienti: Gioco di ruolo dal vivo – Schede dei personaggi già compilate – La narrazione è suddivisa in scene
Infine la Guerra è arrivata fino all’Isola che chiamate casa.
Ora potete solto solcare l’infinita distesa del Mare, senza meta.
Eppure le onde portano messaggi in bottiglia, frammenti di un passato che può restituire un significato al futuro.
Con cinque bottiglie per costruire una barca immaginaria, i giocatori sono chiamati a intrecciare gli spunti delle schede personaggio e l’interpretazione del naufragio a scene d’improvvisazione da donare gli uni agli altri. Per scoprire insieme cosa vogliono davvero i loro personaggi e trovare una meta verso la quale rivolgere la prua.

Iscritti (5 su 5)

  1. Paola
  2. Elena
  3. Pierpaolo
  4. Rafu
  5. Andrea
Giocatori: da 4 a 6
Durata: da 2 a 3 ore
Luogo: Sala Delta
Fascia: Sabato mattina

Strangers

Autrice e organizzatrice: Silvia Brunati
Caratteristiche salienti: Gioco da tavolo
Non si conoscono e vivono lontani gli uni dagli altri, ma qualcosa li accomuna: una paura cieca e misteriosa che trasforma i loro giorni e notti in incubi. Cos’è che sta loro succedendo? Cos’è che li tormenta? Riusciranno a capirlo o impazziranno prima?
Un’avventura da tavolo freeform, con brevi note biografiche e molta, inspiegabile tensione.

Iscritti (6 su 6)

  1. Maria
  2. Susi
  3. Simone
  4. Federico
  5. Patrizia
  6. Flavio
Giocatori: Da 2 a 4
Durata: da 1 a 2 ore
Luogo: Sala Beta
Fascia: Sabato mattina

La casetta di marzapane

Autore: Rafu
Organizzatore: Non necessario
Caratteristiche salienti: Gioco da tavolo – Sistema di creazione dei personaggi
In un mondo simile al nostro, o forse nel nostro, c’è un paese in profonda crisi, dilaniato dalla guerra civile o da altri orrori. Un giorno, alcuni bambini spaventati si inoltrano in un bosco spaventoso e raggiungono un piccolo edificio. Qui incontreranno l’orco o la strega in carne e ossa che è responsabile di tutto il male…
“La casetta di marzapane” è un gioco di immaginazione e conversazione, vincitore di Alchimie del Gioco 2013. Temi sensibili: è un gioco in cui dei bambini si trovano in una situazione di pericolo. Inoltre si parlerà di guerra, violenza e altre miserie umane.

Iscritti (6 su 6)

Tavolo 1

  1. Dalila
  2. Lapo
  3. Benedetta

Tavolo 2

  1. Alex
  2. Gabriel
  3. Jessica
Giocatori: 3
Durata: da 1 a 2 ore
Luogo: Sala Direzione
Fascia: Sabato mattina

Novanta minuti

Autore: Matteo Turini
Organizzatore: Non necessario
Caratteristiche salienti: Gioco da tavolo – La narrazione è suddivisa in scene
Non senti tuo padre da qualche settimana.
Niente di strano, capita spesso che passino diversi giorni senza una telefonata, e in fondo abitate a novanta minuti di auto l’uno dall’altro, e ognuno ha la sua vita.
Non ti ha mai detto niente di ciò che lo stava lentamente divorando. È un uomo orgoglioso, o forse non voleva farti preoccupare per nulla…
Adesso una telefonata dall’ospedale, e un medico ti fa sapere che tuo padre potrebbe avere non più di un’ora, forse due di respiro.
Hai lasciato tutto a metà, hai preso le chiavi e sei partito. Novanta minuti di auto ti separano da tuo padre.

Novanta minuti è un gioco per tre persone sulla relazione fra un padre e un figlio, e sull’ultima occasione che potrebbero avere di rivedersi.
È risultato il vincitore del concorso “Game Chef 2012”, il cui tema era l’ultima occasione.

Iscritti (3 su 3)

  1. Rugerfred
  2. Enrico
  3. Fedemisi

Sabato Pomeriggio (14.30 – 18.30)

Giocatori: da 2 a 5
Durata: da 2 a 3 ore
Luogo: Sala Delta
Fascia: Sabato pomeriggio

West!

Autori e organizzatori: Gabriel Alejandro Pedrini e Jessica Santi
Caratteristiche salienti: Gioco da tavolo – Schede dei personaggi già compilate – Master o narratore attivo
West! è un gioco di ruolo da tavolo a stampo storico, ambientato nelle selvagge terre del Vecchio West, nella seconda metà dell’800 nei territori a ovest del Mississippi.
Il West, terra di frontiera, dove tutto è ancora da scoprire, da costruire, dove la legge non è arrivata; rappresenta il prototipo di conquista, faticata metro per metro, a dispetto di condizioni ambientali e naturali; conquista frutto sia della forza di volontà, sia della forza delle armi, ogni uomo e donna qui può diventare qualcuno, se ne ha la forza.
Nelle terre di frontiera troviamo i pionieri, gli scout, i cowboy, i banditi, i cercatori d’oro, i pellegrini di chiese, sette, movimenti religiosi e naturalmente gli indiani.
Verrà presentata l’avventura “La maledizione della maschera di giada”, ambientata nel 1873 a Las Plumas (California) e dotata di schede del personaggio già compilate.

Iscritti (4 su 5)

  1. Federico
  2. Luca
  3. Valentina
  4. Fedemisi
Giocatori: 7
Durata: da 3 a 4 ore
Luogo: Sala Alpha
Fascia: Sabato pomeriggio

La casa sulla roccia

Autore: Barbara Fini
Organizzatore: Raffaele Manzo
Caratteristiche salienti: Gioco dal vivo – Schede dei personaggi già compilate – Libera interpretazione senza interruzioni
La vicenda si ambienta in una casa-famiglia per persone con disturbi mentali, situata in una zona isolata sul mare poco distante da Palermo. Quasi tutti i personaggi provengono dall’ambiente della provincia palermitana marittima: piccoli paesi un po’ fuori dal tempo dove tutti sanno tutto di tutti, che vivono di tradizioni e si popolano solo d’estate. Un regista teatrale, invitato dal direttore della clinica, arriva alla casa per proporre ai suoi pazienti un laboratorio…
Tematiche “sensibili” fra cui la malattia mentale, la violenza sessuale, l’omicidio, la bisessualità, e la discriminazione, compaiono nei “background” di alcuni personaggi e potrebbero quindi essere portate in gioco dalle loro interazioni.

Iscritti (7 su 7)

Donne (3 su 3)

  1. Patrizia
  2. Paola
  3. Dalila

Uomini (4 su 4)

  1. Pierpaolo
  2. Andrea
  3. Rugerfred
  4. Alex
Giocatori: 6
Durata: da 2 a 3 ore
Luogo: Sala Zeta
Fascia: Sabato Pomeriggio

Eterna Quiete

Autori e organizzatori: Susi e Oscar
Caratteristiche salienti: Gioco dal vivo – Schede dei personaggi già compilate – La narrazione è suddivisa in scene
La Principessa ha abbandonato la Città della Pace per attraversare la Foresta dei Neri Silenzi, guidata da un Eremita verso la fonte dell’Eterna Quiete. A condividere la cerca della sovrana, oltre al suo fedele Alfiere e al sant’uomo, sono chiamati il più onorevole tra i Dignitari della corte reale, un Vassallo innalzato dalla guerra al rango di eroe e un Reietto senza nome. Ciascuno di loro sa che il Regno ha bisogno di essere purificato dopo che, solo pochi  giorni or sono, il Re si è gettato dalla più alta delle sue torri, avvolto dalle fiamme come una torcia. È invece più arduo credere ai sussurri di chi mormora che a ucciderlo sia stato il divampare di una Furia, un demone dei tempi antichi.

Iscritti (6 su 6)

  1. Benedetta
  2. Silvia
  3. Elena
  4. Simone
  5. Enrico
  6. Flavio

Sabato Cena (19.00 – 21.00)

Giocatori: Tutti (Nelle vesti di popolani investigatori)
Durata: da 1 a 2 ore
Luogo: Sala Kappa
FasciaSabato cena

Nihil aliud interest

Autori: Simone Bonetti e Lorenzo Trenti (su gentile concessione della compagnia Cicuta)
Organizzatori: Maria Guarneri, Oscar Biffi, Laura Guerreschi, Maddalena Scappa, Sarah Terranova, Anna Pirovano e Marta Galimberti
Caratteristiche salienti: Cena con delitto
Questa mattina l’abbazia della Pomposa ha conosciuto un grave fatto di sangue. È stato trovato nella biblioteca il cadavere di un uomo dai lunghi capelli biondi. Il suo sangue macchia la sacralità dell’abbazia, rinomata in tutta la cristianità come punto di riferimento per lo studio musicale.
La voce dell’omicidio è corsa subito nel villaggio che confina con l’abbazia. Nel mercato del luogo, la maldicenza corre più in fretta della parola del Signore: chi era il morto, e chi è stato ad ucciderlo? Riuscirà la luce della ragione a dissipare le tenebre oscure di questo delitto?

Iscritti

  1. Susi
  2. Benedetta
  3. Fedemisi
  4. Federico
  5. Paola
  6. Silvia
  7. Gabriel
  8. Jessica
  9. Gabriella
  10. Lapo
  11. Elena
  12. Rafu
  13. Patrizia
  14. Luca
  15. Valentina
  16. Dalila
  17. Andrea
  18. Rugerfred
  19. Flavio
  20. Alex

Sabato Sera (21.30 – 00.30)

Giocatori: 12 giocatori
Durata: da 2 a 3 ore
Luogo: Sala Zeta
Fascia: Sabato sera

Aventura Drive

Autore e organizzatore: Gabriella Aguzzi
Caratteristiche salienti: Gioco dal vivo – Schede dei personaggi già compilate – E’ previsto un master o narratore attivo – Libera interpretazione senza interruzioni
Miami, periferia nord della città.
Una dozzina di avventori abituali o casuali sta passando una serata come tante al Nighthawks al capolinea di Aventura Drive quando accade qualcosa…
Un evento inatteso e violento innescherà tensioni e conflitti fra i personaggi, portandoli a scontrarsi fra loro e a confrontarsi con i loro segreti più nascosti…

Live d’interpretazione teso e claustrofobico, che tocca anche temi forti, come promiscuità sessuale, omicidio e abuso di droghe.
Per una migliore riuscita, gli iscritti riceveranno le schede con il proprio background qualche giorno prima della convention, in modo da  preparare in anticipo il personaggio e il costume.

Iscritti (12 su 12)

Donne (6 su 6)

  1. Silvia
  2. Laura
  3. Susi
  4. Benedetta
  5. Marta
  6. Sarah

Uomini (6 su 6)

  1. Rugerfred
  2. Andrea
  3. Federico
  4. Fedemisi
  5. Alex
  6. Lapo
Giocatori: 6 giocatori
Durata: da 2 a 3 ore
Luogo: Sala Alpha
Fascia: Sabato sera

Il Re di Fantasilandia

Autore e organizzatore: Elena Zanzi
Caratteristiche salienti: Gioco dal vivo – Schede dei personaggi già compilate – E’ previsto un master o narratore attivo
Il re di Fantasilandia, una terra lontana in cui esiste la magia e si crede nell’invisibile, è scomparso misteriosamente. Nella sala del trono, dove Eleonor e i suoi compagni sono giunti per presentargli uno sconosciuto arrivato proprio quel giorno nel regno, non c’è più. Trovano solo uno scrigno chiuso e un biglietto che si accingono ad aprire…
Un live malinconico, introspettivo, magico, dedicato ai buoni sentimenti e a tutti coloro che credono nelle favole.

Iscritti (6 su 6)

  1. Maria
  2. Oscar
  3. Patrizia
  4. Paola
  5. Luca
  6. Valentina
Giocatori: da 2 a 3
Durata: da 2 a 3 ore
Luogo: Sala Delta
Fascia: Sabato Sera

I vincoli dell’io

Autore e organizzatore: Rafu
Caratteristiche salienti: Gioco da tavolo – Sistema di creazione dei personaggi – La narrazione è suddivisa in scene
C’era una volta un Principe, o una Principessa, che viveva in letizia nel Palazzo delle Delizie Terrene; finché, un giorno, non si avvide di una minaccia terribile che incombeva sul mondo e sulla gente. Forse una minaccia cosmica e universale, come il dolore, o la morte. A ogni modo, il Principe si risolse a diventare un Santo, per salvare il mondo. Decise che la via per la santità era quella dell’ascetismo, e pertanto abbandonò il Palazzo delle Delizie Terrene e si recò sulla Montagna… Qui ha inizio la storia che i tre partecipanti a questo gioco svilupperanno, assumendo rispettivamente i ruoli del Principe, della Montagna e della Tentazione.

Iscritti (3 su 3)

  1. Flavio
  2. Dalila
  3. Pierpaolo

Domenica Mattina (10.00 – 13.00)

Giocatori: 2
Durata: da 1 a 2 ore
Luogo: Sala Delta
Fascia: Domenica mattina

Wavelength

Autore e organizzatore: Francesco Sedda
Caratteristiche salienti: Gioco da tavolo – La narrazione è suddivisa in scene
Questa è la storia di una coppia di novelli fidanzati. Che si conoscessero da molto o che si siano appena conosciuti non ha importanza in quanto i due personaggi si trovano sentimentalmente sulla stessa lunghezza d’onda.

Il gioco mette in scena momenti di vita quotidiana della coppia seguendo la teoria dell’effetto farfalla. Le scene giocate avranno di volta in volta un elemento di contrasto aggiuntivo, fino alla fine della relazione di coppia dei due personaggi.

Iscritti (2 su 2)

Ruolo maschile

  1. Rafu

Ruolo femminile

  1. Elena
Giocatori: Da 2 a 4
Durata: da 1 a 2 ore
Luogo: Sala Beta
Fascia: Domenica mattina

Mini Awesome Heroes

Autori e organizzatori: Anna Diaz e Mattia Galli
Caratteristiche salienti: Gioco da tavolo
Eccoci qui, siamo sempre nel solito dungeon. Perchè si sa: se sei eroe devi infilarti in un buco nel terreno per diventare un grande eroe e se sei un mini eroe che combatte contro i mini mostri…
Devi salvare il drago dalla principessa (sì, ho scritto bene) o liberare il dungeon dall’invasione dei feroci scoiattoli e fare di tutto per diventare un Mini Awesome Heroes, ricordandoti di sopravvivere e sopratutto diventare ricco prima di scappare a gambe levate dal buco dove ti sei infilato!

Vi presentiamo un progetto, che è un gioco da tavolo funzionante, ma al momento in versione Alpha2. Vi chiediamo un po’ di fantasia per completare la carenza di disegni e un po’ di voglia di prendersi poco sul serio per fronteggiare i mini pericoli del dungeon con i piccoli eroi che vi proponiamo.
Chiediamo soprattutto le vostre opinioni a fine partita, in modo da poter evolvere il gioco in una versione beta e magari farvelo trovare sugli scaffali dei vostri negozi di giochi preferiti a breve!

Iscritti (8 su 8)

Tavolo 1

  1. Giuseppe
  2. Simone
  3. Fedemisi
  4. Enrico

Tavolo 2

  1. Gabriel
  2. Jessica
  3. Alex
  4. Dalila
Giocatori: 10
Durata: da 2 a 3 ore
Luogo: Sala Zeta
Fascia: Domenica mattina

Orgoglio e Pregiudizio

Autori e organizzatori: Silvia Brunati e Marzia Possenti
Caratteristiche salienti: Gioco dal vivo – Schede dei personaggi già compilate
Chi ha ucciso il signor Bennet? E’ veramente stata Elizabeth Bennet come tutti sembrano pensare? O il signor Lucas per vendicare un antico rancore? Chi è il vero colpevole? Riuscirà Jane Bennet a risolvere il mistero e nello stesso tempo a vincere il cuore di Charles Bingley?
Richieste ai giocatori: Se possibile, costumi che ricordino l’epoca (niente di esagerato o ricercato).

Iscritti (10 su 10)

Uomini (4 su 4)

  1. Federico
  2. Oscar
  3. Andrea
  4. Lapo

Donne (6 su 6)

  1. Maria
  2. Susi
  3. Benedetta
  4. Paola
  5. Gabriella
  6. Patrizia

 Domenica Pomeriggio (14.30 – 18.30)

Giocatori: da 2 a 5
Durata: da 2 a 3 ore
Luogo: Sala Beta
Fascia: Domenica pomeriggio

West!

Autori e organizzatori: Gabriel Alejandro Pedrini e Jessica Santi
Caratteristiche salienti: Gioco da tavolo – Schede dei personaggi già compilate – Master o narratore attivo
West! è un gioco di ruolo da tavolo a stampo storico, ambientato nelle selvagge terre del Vecchio West, nella seconda metà dell’800 nei territori a ovest del Mississippi.
Il West, terra di frontiera, dove tutto è ancora da scoprire, da costruire, dove la legge non è arrivata; rappresenta il prototipo di conquista, faticata metro per metro, a dispetto di condizioni ambientali e naturali; conquista frutto sia della forza di volontà, sia della forza delle armi, ogni uomo e donna qui può diventare qualcuno, se ne ha la forza.
Nelle terre di frontiera troviamo i pionieri, gli scout, i cowboy, i banditi, i cercatori d’oro, i pellegrini di chiese, sette, movimenti religiosi e naturalmente gli indiani.
Verrà presentata l’avventura “La maledizione della maschera di giada”, ambientata nel 1873 a Las Plumas (California) e dotata di schede del personaggio già compilate.

Iscritti (6 su 7)

Tavolo 1

  1. Giuseppe
  2. Gabriella
  3. Patrizia
  4. Stefano L.

Tavolo 2

  1. Silvia
  2. Marzia
Giocatori: 7
Durata: da 3 a 4 ore
Luogo: Sala Zeta
Fascia: Domenica pomeriggio

Crèmisi

Autore e organizzatore: Susi
Caratteristiche salienti: Gioco dal vivo – Schede dei personaggi già compilate – Libera interpretazione senza interruzioni
Era sicuro che – anche se non potevano percepirlo – il battito del cuore negli esseri umani fosse per loro di consolazione nei momenti di sconforto. Invece i suoi sensi acutissimi gli riportavano continuamente alla coscienza soltanto uno spietato, ineluttabile vuoto. Li chiamavano non-morti, ma lui si sentiva piuttosto un non-vivo…

Ogni personaggio si è recato a questa festa con intenti diversi: chi per svagarsi, chi per inseguire qualcuno, chi per ottenere risposte che gli premono. Un’atmosfera di luci soffuse, musica e passioni che ribollono in fondo all’anima, in cui i tentativi per perseguire il proprio obiettivo potrebbero rivelarsi fatali, in una micidiale danza tra vita e morte.

L’ambientazione si avvicina a quella del libro “Intervista col vampiro'” di Anne Rice. Non troverete né clan, né razze, né una sovrastruttura politica dei vampiri.

Per un lungo attimo la vita era tornata sua, ed egli vi si aggrappava con passione disperata.

Iscritti (7 su 7)

Uomini (3 su 3)

  1. Oscar
  2. Federico
  3. Femisi

Altri (4 su 4)

  1. Maria
  2. Paola
  3. Elena
  4. Benedetta
Giocatori: 5
Durata: da 3 a 4 ore
Luogo: Sala Alpha
Fascia: Domenica pomeriggio

La lettera di Wallace

Autori: Matteo Bisanti e Andrea Castellani
Caratteristiche salienti: Gioco dal vivo – Schede dei personaggi già compilate – La narrazione è suddivisa in scene
Il 18 giugno 1858 Charles Darwin ricevette dal giovane esploratore e naturalista gallese Alfred Russel Wallace, che in quel periodo si trovava alle Molucche, una lettera in cui quest’ultimo descriveva una sua teoria sull’evoluzione per selezione naturale. Darwin ne rimase esterrefatto e scioccato: infatti, per un’incredibile coincidenza, la teoria di Wallace era quasi identica a quella a cui Darwin stava lavorando ormai da molti anni, ma che non aveva ancora pubblicato.
“La lettera di Wallace” è uno scenario freeform educativo pensato principalmente per le scuole e i musei, ma adatto a essere messo in scena in ogni contesto. L’evento ripercorre da un lato le vicissitudini di Darwin nel periodo del ricevimento della lettera, e dall’altro la vita avventurosa e imprevedibile vissuta fino a quel momento dal giovane Wallace, saltando continuamente tra queste due linee temporali attraverso un meccanismo di narrazione “a scene”. Due giocatori interpreteranno Darwin e Wallace, mentre gli altri daranno vita ai personaggi secondari della vicenda. Lo scopo è far riflettere i partecipanti su come avviene una scoperta scientifica, comunicare gli aspetti salienti della teoria dell’evoluzione per selezione naturale, e ricordare la figura troppo spesso trascurata di Alfred Russel Wallace in occasione del centenario della sua morte, avvenuta il 7 novembre 1913.

Iscritti (5 su 5)

  1. Rafu
  2. Rugerfred
  3. Alex
  4. Lapo
  5. Dalila

Domenica Cena (19.00 – 21.00)

Giocatori: Tutti
Durata: Da 1 a 2 ore
Luogo: Sala Kappa
Fascia: Domenica cena

FreakForm

Presentatori: Maria, Susi e Oscar
Caratteristiche salienti: Cerimonia di chiusura… Sui generis
E’ la notte dei FreakForm!
L’Academy dei Giocatori di Freeform assegna con questa cerimonia di premiazione i riconoscimenti per…
Il miglior gioco? Direi di no. Il miglior giocatore? Macché.
L’unico modo di scoprire le categorie delle nomination è partecipare alla convention, diventando un ingranaggio nel folle meccanismo dell’Academy.
In quanto a vincere, ci potrà spiegare come si fa solo chi solleverà al cielo l’ambitissimo trofeo!
Di sicuro, però, per fare bella figura è richiesto a tutti i presenti un abito elegante. Meglio ancora se in stile steampunk.
P.s. No, niente statuette a immagine e somiglianza di Oscar.

Iscritti

  1. Benedetta
  2. Fedemisi
  3. Federico
  4. Paola
  5. Silvia
  6. Gabriel
  7. Jessica
  8. Lapo
  9. Elena
  10. Rafu
  11. Giuseppe
  12. Patrizia
  13. Andrea
  14. Rugerfred
  15. Marzia
  16. Dalila

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.