Chambercon

CHAMBERCON


Chambercon
 è il più grande palcoscenico per i giochi di ruolo dal vivo più piccoli, quelli che hanno bisogno giusto di quattro pareti (a volte ne bastano anche meno) e non durano molto più a lungo di un film al cinema (ma, ahimè, niente pop-corn).

Se Freeform è il momento dove si mescolano gli ingredienti per la prima volta e si vede se esplodono, Chambercon è il salotto buono, dove si portano le proprie creazioni quando si sono fatte più o stabili o magari anche quelle degli altri, che siano scritte dal vicino di casa o da un autore dall’altra parte del mondo.

Divertirsi, ma anche confrontarsi, perché non c’è niente di meglio di scoprire che là fuori c’è qualcuno che condivide la nostra stessa passione e la interpreta in un modo tutto suo. Vale la pena di una trasferta per trovarsi nella stessa stanza e partecipare ai fantastici giochi che andranno a comporre il  palinsesto di Chambercon.


V EDIZIONE

Organizzatori 2017 – Susi, MariaOscar e Lorenz

QUANDO

Da venerdì 2 a domenica 4 giugno

Non è possibile partecipare all’evento in maniera parziale, ma venerdì non ci sono eventi in programma e l’orario di arrivo è completamente libero, proprio per dare a tutti la possibilità di esserci. Vi chiediamo inoltre di comunicarci l’orario di arrivo di venerdì, in modo da sapere se preparare la cena anche per voi.

Venerdì

  • Dalle 17 alle 24: Arrivo, relax, cena e nanna

Sabato

  • 10:00-15.30: Prima fascia oraria di gioco e pranzo
  • 15.30-21.30: Seconda fascia oraria di gioco e cena
  • 21.30-01.00: Terza fascia oraria di gioco e nanna

Domenica

  • 9:30-14.00: Quarta fascia oraria di gioco e pranzo
  • 14.00-15.00: Grande gioco collettivo: pulizia generale della casa
  • 15.00-19.00: Quinta fascia oraria di gioco
  • Dalle 18.30 in avanti: Pulizie finali, saluti e per chi vuole cena di commiato
    (esclusa dalla quota di partecipazione, in un ristorante da definire)

DOVE

All’Oratorio Vecchio di Samone di Guiglia (MO), al confine meridionale del Parco dei Sassi di Roccamalatina. La stazione più vicina è quella di Vignola, a una mezz’oretta di distanza, e, se siete curiosi di dare una sbirciatina, trovate qualche foto qui.

Le spese per affitto, bevande, vivande e materiali vengono divise tra i partecipanti e, fino a domenica 7 maggio, è possibile pagare una quota d’iscrizione ridotta di 50 euro per persona. Da lunedì 8 maggio fino alla scadenza per le iscrizioni di domenica 21 maggio, invece, la quota piena corrisponderà a 60 euro.
Può essere versata via Paypal cliccando qui sotto, o richiedendo i dati per il bonifico, e non può essere rimborsata per nessuna ragione in caso di mancata partecipazione.




COSA

Ecco un po’ di cose che ti potrebbero tornare utili:

  • Lenzuola con copriletto e federa, e/o sacco a pelo (si dorme in camerate comuni con letti a castello)
  • Sapone, dentifricio, asciugamano/telo
  • Ciabatte se volete stare comodi
  • Eventuali costumi se richiesti dai singoli eventi
  • Una specialità culinaria, qualcosa di tipico della tua zona o che ti è rimasto nel cuore e nel palato. Basta che non sia da cucinare al momento, ma solo da scaldare.

COME

Chambercon si basa sulla collaborazione di tutti i partecipanti, per questo è importante sapere a cosa si va incontro iscrivendosi. Il programma sarà intensivo, con cinque giochi in due giorni, e nella pause potrà capitare di dover dare una mano per la gestione della casa. Per intenderci, ti sarà chiesto di:

  • Essere disponibile. Giocherai per tutta la durata della convention.
  • Essere flessibile. La tua preferenza sui giochi da provare sarà tenuta in assoluta considerazione, ma gli imprevisti capitano e spesso i giochi hanno bisogno di un numero esatto di partecipanti, perciò a volte qualcuno deve sacrificarsi.
  • Essere propositivo. Se nessuno porta dei giochi, la convention semplicemente non esiste. Non tutti devono essere autori, ma potresti portare un gioco che conosci scritto da altri, o anche solo dare la disponibilità ad arbitrare.
  • Essere attivo. Che sia per pulire, cucinare o per tenere in ordine, le mani non sono mai abbastanza. Nessuno è obbligato a fare niente, ma fare le cose insieme è sempre meno pesante che farle da soli.

CHI

Ecco la lista degli iscritti a Chambercon 2017: