L’Era degli Uomini

Da tempo immemore le genti della Valle combattono una battaglia disperata contro i Draghi. Una lotta aspra, dura, che sarebbe perduta ormai da secoli, senza i Reggenti. Grazie ai loro doni straordinari, negli ultimi mesi una scintilla di speranza ha finalmente acceso i cuori: l’ombra dei Draghi non oscura più i cieli.
Tuttavia non c’è stato tempo per i festeggiamenti, perché in seguito alla vittoria il Reggente di Zamar e l’Oracolo del Monastero sono stati trovati morti, forse assassinati. Nel subbuglio generale, giunge una convocazione…

L’Era degli Uomini propone un mistero da districare, ma l’importante non è arrivare a una soluzione giusta o sbagliata, bensì affrontare una serie di scelte difficili.
Specchiandosi negli occhi degli altri, i protagonisti dovranno scoprire la verità innanzitutto su se stessi. Sapranno fidarsi del prossimo? Cosa sacrificheranno per un bene superiore? Saranno gli eroi di cui l’umanità ha disperatamente bisogno?
A rispondere saranno le loro scelte, scandite con un ritmo epico e incalzante, come nel miglior fantasy classico.

Autore: Lorenzo Martinelli
Ruoli: 9, 7 maschili e 2 femminili.
Tempo: 3 ore.
Rigiocabilità:

Media.
Scoprire i segreti custoditi dai personaggi è parte integrante del gioco. Esistono vari finali possibili e ruoli diversi affrontano temi diversi.

Leitmotiv: Draghi, fantasy, incantesimi, lotta tra bene e male, potere e responsabilità, valore della famiglia, significato dell’amore.
Materiali: Scheda del personaggio di Allen
Scheda del personaggio di Solomon
Scheda del personaggio di Drystan
Scheda del personaggio di Faramond
Scheda del personaggio di Ninon
Scheda del personaggio di Wilhelm
Scheda del personaggio di Renier
Scheda del personaggio di Lylie
Scheda del personaggio di Giraut
Diagramma dei finali possibili

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.